Prenditi cura della tua salute

Il filosofo greco Eraclito diceva tutto scorre come un fiume (Panta rei os potamòs). La vita scorre.

Sedute individuali con Kiara Windrider

 

Quando l’Universo Ci Sorprende

di

Barbara Aurelsai Lucini

 

Quando parliamo di sessioni private, la prima domanda che viene fatta è: “Cosa sono le sessioni individuali con Kiara? Come si svolgono? Che cosa accade?”.

 

Ho cercato a lungo le parole giuste per rendere bene l’idea di cosa andiamo a trattare. E’ un misto di grandezza spirituale, guarigione animica, ristrutturazione psicologica, de-programmazione inconscia, risveglio molecolare alle nuove energie. Tutto questo avvolto in una grandissima luce divina.

 

Parliamo della nostra capacità di accedere in quel momento al nostro Campo Divino attraverso un nostro immenso portale interiore dal quale rimettere le cose a posto e ritornare ad essere gli esseri multidimensionali che siamo, facendo, al contempo, esperienza delle capacità meno evidenti di Kiara, quei talenti da lui normalmente celati per umiltà, per riservatezza, per distacco, per amore.

 

Parliamo, dunque, di quel lato che ha a che fare con la sua parte mistica, con la sua esperienza spirituale di tutta una vita messa al nostro servizio, se richiesta, ma difficilmente mostrata apertamente. Perché, come ogni risvegliato, Kiara tende a mettere noi e la realizzazione della nostra ascensione al centro dell’attenzione, mai se stesso.

 

Venire a conoscenza di certe realtà direttamente da chi le ha vissute, penso sia di grande aiuto. Ecco perché desidero condividere con voi l’esperienza di assistere Kiara nelle sessioni individuali tenute durante i suoi tour italiani.

 

Premetto che, essendogli vicino ed accompagnandolo nei suoi tour in India, in Egitto e in Italia; condividendo con lui una collaborazione fatta di traduzioni dei suoi libri, workshop, conferenze e ritiri spirituali, pensavo di aver conosciuto ogni aspetto del lavoro di Kiara, pur consapevole che la Creazione è sempre in costante, continua, ininterrotta trasformazione.

 

E invece, con mio grandissimo stupore, sono inaspettatamente stata testimone e, a volte, cooperatrice di cose insospettabili mai viste fargli prima.

 

Durante i tour le sessioni sono sempre tantissime. Così tante che quasi ogni volta ci ritroviamo a dover creare degli spazi extra per poter accogliere tutti, come se l’energia ci chiedesse di dilatare il tempo e creare giornate fatte di 25, 28, 30 ore!

 

Questo dettaglio è per sottolineare il fatto importante che, indipendentemente dall’alto numero di sessioni, mai una sola seduta è uguale all’altra. Kiara sa esattamente personalizzare il momento, l’energia, le parole, le indicazioni, l’esperienza, rendendo ogni seduta unica, personalissima, irripetibile. Il grande dono con il quale si esce da una sessione individuale, è quello di aver trovato esattamente ciò che cercavamo. E, a volte, anche l’inaspettato.

 

DINAMICHE DI UNA SEDUTA

Ho visto tantissime persone entrare con l’intento di affrontare quello che secondo loro era il problema da risolvere, per poi uscire da li guariti grazie al lavoro svolto sul vero problema esistente che, in realtà, era un altro.

Ho visto quindi parecchie persone prendere coscienza di un problema che non erano mai riuscite a vedere e del quale non si erano mai nemmeno accorte. Risultato? Toccare il punto giusto porta inevitabilmente alla guarigione. Se così scegliamo.

 

Ho visto anche molte persone attribuire allo squilibrio da risolvere una determinata causa e Kiara, in due minuti, con un paio di semplicissime, tranquillissime domande rivolte principalmente all’anima, ricondurre l’attenzione alla vera origine della ferita, facendo risalire, con grande stupore della persona, ad eventi insospettabili o dimenticati.

 

Perché parlo di dialogo con l’anima? Perché quello che si crea durante le sessioni individuali è uno spazio magico nel quale si schiudono le nostre parti più belle, più elevate, più divine. In quello spazio si manifesta la nostra energia spirituale e tutto comincia a comunicare con noi. Ogni dimensione dei piani superiori e del nostro essere interiore si manifesta, donandoci armonia, amore e guarigione.

 

Essere guidati in questo modo verso la consapevolezza della vera origine del problema, è un dono prezioso. Ci evita di girare intorno alle disarmonie senza riuscire mai veramente a risolvere il dolore e tornare in equilibrio.

 

Quando si mette in atto la volontà di guarigione, lo Spirito ci conduce laddove sa di trovare ciò che cerca e Kiara, comunicando con la nostra anima, sa quali sono le strade da percorrere per arrivarci. E quando Kiara mette in atto questo processo, sembra essere la cosa più naturale del mondo. Gli bastano due domande, in tutta calma, naturalezza, tranquillità per capire all’istante cosa bisogna fare.

 

 

LA TECNICA UTILIZZATA

I metodi di guarigione adottati da Kiara non sono uguali per tutti ed egli non utilizza esclusivamente la tecnica Ilahinur che insegna durante i seminari.

 

Kiara mette al nostro servizio la sua competenza di tanti anni di psicoterapeuta e guaritore spirituale, donando alla persona ciò di cui in quel momento ha bisogno. Tutto questo unito al Campo di Luce Ilahinur, ma integrato con terapie che abbracciano più campi, più tecniche, più energie.

 

Personalmente gli ho visto fare cose insospettabili e per me è stata una rivelazione. Durante le sessioni individuali Kiara utilizza tutto il suo contatto celeste e l’essere divino multidimensionale che è, adoperando queste energie per il nostro bene. A turno ho visto manifestarsi in lui il terapeuta, a volte il mistico, a volte lo psicologo, a volte lo sciamano …

 

In tutta questa esperienza, sono due le cose che mi affascinano maggiormente:

 

  1. la capacità di Kiara, tempo mezz’ora, di deprogrammare l’inconscio, il DNA e la memoria molecolare da dolore, problemi di tutta una vita, traumi, condizionamenti, paure, ferite, programmazioni, cristallizzazioni, e ricollegare la persona a nuovi paradigmi, a nuovi modelli appartenenti alla nuova energia e ad un nuovo stato dell’essere da quel momento libero di muoversi pienamente e manifestarsi senza più catene, programmazioni e zavorre.

Lo fa unendo i metodi più tecnici al più alto e luminoso Campo Divino.

 

  1. la capacità di riportare la persona a vite passate nel caso in cui il problema avesse avuto là la sua origine.

 

Senza usare alcuna tecnica tradizionale di regressione ipnotica, Kiara tranquillamente dialoga con quella parte di noi che sa e in tutta semplicità risponde, senza bisogno di alterare il nostro stato di coscienza. La sua energia divina risvegliata è sufficiente a risvegliare il nostro essere divino.

 

Ho visto persone ricordare con dettagli particolareggiati gli eventi di vite passate, fino a raccontare come e a causa di chi si era creato per la prima volta il problema. Con molta calma, senza cadere in ipnosi, come quando naturalmente ci si ricorda ciò che si è fatto il giorno prima. Come se in quel momento i veli della separazione fra una vita e l’altra cadessero e il nostro percorso completo si schiudesse davanti a noi, rivelandoci l’informazione che in quel momento ci serve sapere.

 

Ho osservato stupita persone che, con gli occhi semplicemente chiusi, descrivevano non solo l’epoca, il luogo, i dettagli degli abiti, la parentela ecc, ma l’evento collegato alla ferita e i sentimenti, le intenzioni ed i pensieri di tutti gli interessati coinvolti.

 

Non capivo. Perciò una sera, a cena, ho chiesto a Kiara.

 

“Com’è possibile regredire a quelle memorie senza entrare in uno stato diverso di coscienza? Quelle non sono memorie alle quali posso avere accesso nello stato di veglia, altrimenti le ricorderei sempre. Devo quindi entrare in un’altra parte di me stessa se voglio accedere a quella parte della quale non sono conscia e alla quale non accedo normalmente”.

 

Questa la sua risposta: “Nella seduta noi ci colleghiamo al Campo divino interiore ed universale e lui fa tutto il resto”.

 

E’ vero: per accedere a quelle memorie dobbiamo collegarci ad un’altra parte di noi, ma non necessariamente alla parte subconscia, come inducono a fare gli ipnotisti. Basta collegarsi alla nostra parte divina, alla parte superconscia, come facciamo durante le sedute con Kiara. E tutto avviene. Semplice.

 

Ci hanno sempre fatto credere che certe cose siano difficili da sperimentare, ma in realtà ci appartengono. Ecco perché quando le richiamiamo collegati alla Luce Divina, immediatamente si manifestano.

 

Tuttavia non sono riuscita a comprenderlo pienamente fino a quando non l’ho sperimentato di persona. E tutto ciò che posso dire è che non so spiegarne il meccanismo, però so che accade.

Con grande naturalezza, ho sperimentato la mia intelligenza divina agire dentro di me, la mia multidimensionalità manifestarsi, la mia parte stellare mettere tutte le cose a posto, senza alcuno sforzo da parte di nessuno. Tutto è accaduto perché “sapevo”; spontaneamente sapevo, spontaneamente ricordavo, come un evento accaduto ieri.

 

Ma la cosa più interessante è che quella vita passata è emersa da sola mentre io e Kiara stavamo lavorando su altro. E questo a dimostrazione di quanto affermato finora: è la parte divina ad agire, quella parte che sa e che ci dona la guarigione non appena siamo pronti a riceverla.

Tutto risaliva ad una decisione presa in passato, senza che la mia parte conscia, né tanto meno Kiara, lo sapesse. Ci ha pensato il Campo universale a condurmi laddove risiedeva la radice, per andare finalmente a cambiare le cose non appena avessi dichiarato all’universo che ora ero pronta a scegliere altro.

 

L’esperienza delle sessioni individuali con Kiara è certamente un’energia trasformatrice che non ci lascia mai uguali a noi stessi dopo averla sperimentata.

 

Posso testimoniare di persone che durante le sessioni individuali hanno fatto esperienze mistiche, viaggiato in altre dimensioni, incontrato gli Angeli, il proprio Spirito Guida, i Maestri ascesi, o i propri cari defunti, andando, se necessario, a guarire quelle cose lasciate con loro in sospeso mentre erano in vita.

 

C’è chi ha incontrato le proprie parti passate o future per portare guarigione, chi il proprio Io Bambino. C’è anche chi ha attivato il contatto con le proprie Guide spirituali.

 

Una volta ho persino assistito alla rimozione da parte di Kiara di una spada eterica conficcata da secoli nel corpo emozionale di un paziente, eliminazione avvenuta accompagnata da un suono metallico di ferraglie al momento dell'estrazione. Suono che non dimenticherò mai più!

 

Guardando la scena dall'esterno non avevo idea di cosa stesse accadendo, fino a quando la persona, in lacrime, dopo essersi ripresa, con grandissimo stupore sia mio, sia di Kiara, ci ha raccontato di quella spada risalente ad una battaglia di tanti secoli prima, che in questa vita continuava ad indebolire il suo corpo astrale, penalizzando la sua emotività. Una spada eterica che molti veggenti, incluso il suo Maestro spirituale, già da tempo avevano visto, anche se impossibilitati a togliere.

 

Concludo con un monito alla mente razionale: quelle descritte sono esperienze accadute ad altri. Quando vi avvicinate alla vostra guarigione o espansione di coscienza, eliminate ogni aspettativa ed il desiderio di emulare quella che potrebbe non essere la vostra strada.

 

Manifestate l’unicità che siete, percorrete il vostro cammino personalissimo. Avvicinatevi aperti ad accogliere ogni esperienza e concedetevi di vivere cose non ancora dette perché è facile che il Cielo abbia dei doni speciali pronti solo per voi.

 

Venite aperti e vedrete che l’Universo vi sorprenderà. Lasciatevi stupire dall’Universo!!

 

Con Amore, Pace, Luce e Benedizioni

 

Barbara Aurelsai Lucini

b.lucini9@gmail.com

 

Costo della seduta € 90

 

Presso :

Centro Associazione Il Mandala

Via Passo Buole 6 Milano

Segr. 02 39844009 – cell. 3382215491

www.ilmandala.com  – walter@ilmandala.com